A.T.A. - ACOUSTIC TARAB ALCHEMY
(Tunisia/Italia)

AMRAT HUSSAIN BROTHERS TRIO
(India )

BOLLYWOOD MASALA ORCHESTRA - Spirit of India
(India)

CUSTODIO CASTELO
(Portogallo)

DHOAD I GITANI DEL RAJASTHAN
(Rajasthan, India)

FORRÓ MIÓR
(Argentina/Brasile/Italia/Portogallo)

GIACOMO LARICCIA
(Italia)

HOUCINE ATAA
(Tunisia)

JAIPUR MAHARAJA BRASS BAND
(India)

JOHANNA JUHOLA
(Finlandia)

LA ETRURIA CRIMINALE BANDA
(Italia)

LOS PACHAMAMA
(Messico)

LUISA COTTIFOGLI
(Italia)

MATT DARRIAU'S PARADOX TRIO
(Stati Uniti)

MOHAMMAD REZA MORTAZAVI
(Iran)

MORGANE JI
(La Réunion)

SHENG DON (A MOVING SOUND)
(Taiwan)

TENORES DI BITTI Remunnu 'e Locu
(Sardegna)


JOHANNA JUHOLA

JOHANNA JUHOLA - fisarmonica TUOMAS NORVIO - live electronics MILLA VILLJIAMAA - pianoforte, harmonium, coro SARA PULJULA - contrabbasso, coro


Johanna Juhola è una giovane fisarmonicista e compositrice impegnata a rinnovare il linguaggio del suo strumento com'era usato dalle passate generazioni.

Johanna Juhola ha avuto i suoi primi riconoscimenti all'inizio degli anni 2000, vincendo il primo premio con il Novjaro Quintet al concorso Astor Piazzolla, e il primo premio in duo con Milla Vijamaa nella categoria "Astor Piazzolla" al concorso internazionale di fisarmonica di Castelfidardo. All'Eurovision Song Contest di Helsinki del 2007 ha eseguito il suo "Fantasiatango", commissionato per l'occasione, davanti a un pubblico televisivo di milioni di spettatori.

I suoi ensembles di tango, al di fuori di quelli sopra citati, includono Las Chicas del Tango (con la pianista Milla Vijamaa e la vincitrice del concorso finlandese di tango, Kukka-Maaria Ahonen). L'orchestra di tango Unto, che presenta una formazione diversa (includendo Timo Alakotila, Mauno Jarvela e Pirjo Aittomaki), esegue classici tanghi finlandesi con inediti arrangiamenti, influenzati dai diversi background musicali dei suoi membri.

La tradizione della musica folk finlandese rimane una presenza molto forte nei suoi ensemble Troka e Spontaani Vire [letteralmente tradotto come "spontanea sintonia"] e l'improvvisazione è un elemento chiave in quest'ultimo. Negli ensembles che portano il suo nome invece, il Johanna Juhola Trio e Johanna Juhola Reaktori, la compositrice ha un approccio più sperimentale; ma, in entrambi i casi, l'elettronica è una componente importante. Come se non bastasse, Johanna Juhola collabora con il virtuoso del violino Pekka Kuusisto, dando vita a una musica che va aldilà di ogni classificazione. Questo originale e acclamato duo prende il nome di Kraft.

Pianista e suonatore di armonium, Timo Alakotila è un importante partner musicale per Johanna Juhola, soprattutto per ciò che riguarda l'esplorazione del potenziale dell'improvvisazione nella pelimanni music (musica folk-dance nordica). Johanna Juhola ha inciso il concerto di Alakotila per fisarmonica a "bassi sciolti" e orchestra da camera, e lo ha eseguito con vari ensemble.

Data la sua estrema poliedricità, la compositrice è molto richiesta come ospite in progetti musicali di vario genere. E' recentemente apparsa nel disco Hip Hop "Records are forever" (2009) della Don Johnson Big Band.

Ma qualunque sia il genere musicale, Johanna Juhola rimane fedele al suo stile personale. Anziché modificare o adattare alle circostanze il suo modo di suonare lo strumento, lei ascolta e "risponde" ai musicisti con cui suona, improvvisando e facendosi un tutt'uno con la musica.

Johanna Juhola e la sua musica sono solitamente inscindibili: raramente esegue brani di altri artisti così come difficilmente scrive musica per altri. Una delle rare eccezioni è costituita proprio dal concerto di Timo Alakotila sopracitato. Ma i suoi interessi si estendono anche al teatro e al circo e ha scritto musica per una gran quantità di produzioni. La sua musica è sempre per certi versi visiva e giocosa, e si adatta perfettamente alle performance circensi.

Ma Johanna Juhola non si limita alla sola fisarmonica; le piace infatti cimentarsi nella sperimentazione di una vasta gamma di strumenti musicali, spesso piuttosto anticonvenzionali, che ritroviamo sia nei suoi progetti da solista, sia nei lavori con i suoi ensemble: dalla claviola, alla melodica, al piano a coda giapponese.

Aldilà della sua giocosità, Johanna Juhola è una musicista seria che si sta rapidamente facendo strada verso le vette dei più apprezzati fisarmonicisti del mondo. Le sue carismatiche performance ed il suo entusiasmo rapiscono il pubblico ovunque lei vada e non di rado le capita di dominare la scena in spettacoli nei quali è semplicemente parte dell'ensemble.

Johanna Juhola si esibisce in quartetto (Reaktori ensemble), in trio e come solista (anche in orchestre)

Guarda il video su youtube

eventi :
venerdì 21 Settembre 2012 - Festival Internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo
sabato 22 Settembre 2012 - L'Archivio 14, Roma, Via Lariana 14

disponibilità : a richiesta

mp3 : 01-Johanna Juhola.mp3



 

torna su