Logo 1

Ghost Horse

Italia / USA

Ottobre 18, 2019

Ghost Horse

Auand

Ghost Horse

01. Dancing Rabbit
02. Killing the Sword

Dan Kinzelman – sax, clarinetto basso
Filippo Vignato – trombone
Glauco Benedetti – bombardino, tuba
Gabrio Baldacci – chitarra baritono
Joe Rehmer – basso
Stefano Tamborrino – batteria
 
A partire da un ricco humus di poliritmie latine e africane, Ghost Horse tesse un ecosistema oscuro e misterioso che digerisce, scompone e ricombina elementi di free jazz, hip hop, blues e loop music. Il risultato è affascinante, ma velatamente minaccioso, qualcosa che pulsa e respira con le forze viscerali della natura che ri prende possesso di strutture abbandonate.
 
Ghost Horse è l’espansione sotto forma di sestetto di Hobby Horse, trio avant jazz che negli ultimi dieci anni si è posto all’avanguardia di un rinnovamento creativo nella scena jazz italiana, e che sta ricevendo un crescente e meritato riconoscimento a livello mondiale. Il loro approccio sorprendentemente originale alla manipolazione e alla ricombinazione dei linguaggi musicali emerge con forza in Helm (Auand/Rous Records), menzionato nelle liste ‘Best of 2018’ di realtà del calibro di Allaboutjazz e New York City Jazz Record.
Il 18 ottobre 2019 è uscito il loro disco d’esordio, Trojan, in CD per Auand (IT) e in doppio vinile per Mathematics Recordings (USA).
 
foto Emanuele Meschini e Valentina Tomassini